Domande e risposte

Volevo sapere se è possibile una volta realizzata una pavimentazione con stabilsana rimuoverla, e nel caso affermativo che fine farebbe quel materiale, ne è possibile il riciclaggio?
Pamela Giancola

Può succedere che sia necessario rimuovere, parzialmente o totalmente, una pavimentazione stabilizzata con tecnologia STABILSANA, per esempio strade bianche sterrate, piste ciclabili, stabilizzati vari ecc. La demolizione di tali pavimentazioni viene eseguita tramite fresatura meccanica e la nuova destinazione d’uso dell’area interessata sarà determinante nella scelta delle operazioni di smaltimento o eventuale nuova stabilizzazione.
Nel solo caso in cui l’area dovesse essere adibita a terreno agricolo, o comunque destinata a ricomposizione come area verde, sarà necessario rimuovere totalmente sia pavimentazione che sottofondo e dover allontanare il materiale come previsto dalle leggi cogenti nazionali e locali; successivamente sarà necessario riportare del terreno vegetale idoneo alla destinazione d’uso.
In tutti i casi in cui la pavimentazione debba essere ripristinata, si procederà con la tecnica di stabilizzazione del materiale fresato tramite fresatura e stabilizzazione del terreno in situ. Il materiale di risulta dalla demolizione della strada potrà infatti essere stabilizzato nuovamente con la tecnologia STABILSANA garantendo così un’ottima uniformità cromatica e tessitura dell’opera.
La tecnologia STABILSANA è quindi una tecnologia versatile che permette non solo di realizzare pavimentazioni a basso impatto ambientale durevoli nel tempo ma anche di poter rimuovere e successivamente riparare le eventuali porzioni che si dovessero necessariamente demolire nel pieno rispetto dell’ambiente .