Stabilizzazione del terreno in situ con fresa frangiasassi

Nel caso in cui si utilizzi il terreno presente in situ, lo stesso dovrà essere lavorato riducendo il diametro dell'aggregato, sassi e pietre, alla dimensione massima ottimale di 16-20 mm, con presenza di terreno vegetale e un contenuto di limi e argille inferiore al 5%.
Le fasi lavorative prevedono:

  • fresatura dello stesso con specifica macchina operatrice tipo "frangisassi"
  • distribuzione della predeterminata quantità di STABILSOLID 20.15
  • nuova fresatura che consente la miscelazione della terra con il legante
  • irrorazione della soluzione acqua * + STABILSANA
  • fresatura ed eventuale sistemazione delle pendenze con il Grader
  • rullatura con mezzo compattatore di idoneo peso
* La quantità di acqua nella soluzione acqua + Stabilsana viene determinata da specifica prova di laboratorio.

Maggiori informazioni possono essere reperite nel Manuale Tecnico.

Terrasolida.it - Promotec srls Unipersonale
Sede legale: Piazzetta Costantini, 24 33170 Pordenone PN - Sede operativa: Via Malignani, 33 33080 Fiume Veneto PN - PI: 01751660935

Powered by Netboom